Storia del Castello - Origine del Nome

Castello degli Angeli

Blog

racconti_Castello_storiche_facciata

Storia del Castello – Spazi ieri e oggi

Nella cassetta delle lettere un dono speciale: fotografie antiche che ci permettono di raccontare la storia del Castello prima e dopo l’ultimo restauro del 2005.

Oggi la struttura è nota per eventi, soggiorni di charme e produzione di Vino tuttavia la storia del Castello è ben più antica, come il suo nome.

Il castello medioevale di S. Stefano, noto come Castello degli Angeli prende il nome dal colle sul quale fu eretto: Colle degli Angeli. Fonti risalenti all’anno 1039 ne documentano l’esistenza con finalità protettive e di controllo in un  territorio soggetto a lotte medievali tra le fazioni opposte di guelfi e ghibellini.

Con il passare degli anni gli eventi burrascosi andarono sempre più scemando e l’avvento della repubblica di Venezia portò ad una situazione di tranquillità sociale. Il castello, persa la sua funzione principale, venne donato, tramite un lascito, all’ordine dei frati carmelitani, che ampliarono l’edificio aggiungendovi una piccola chiesetta e trasformandolo in convento.

storia del castello - convento

Successivamente un esproprio portò il maniero ad essere proprietà della famiglia Sonzogni prima, e dei D’Arcais poi.

Recentemente restaurato dall’attuale proprietario, sono state recuperate e valorizzate le strutture medioevali, tutte in muratura di pietre squadrate, cinta esterna, portale archiacuto d’ingresso, chiostro conventuale e resti di mastio, parte della fortificazione più antica, riportando alla luce segni evidenti della storia del Castello.

La storia è vera testimone dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra di vita, messaggera dell’antichità.

Marco Tullio Cicerone

storia del castello - portone


NAVATA CHIESA CONVENTUALE

L’antica chiesa conventuale è stata conservata in tutta la sua monumentalità. Si innalza ancora oggi fino alla sua profondissima volta, dalla quale scendono tre imponenti lampadari in vetro di Murano.

Il portale originario è stato dilatato e valorizzato da una trasparente bussola in cristallo, che permette, anche dall’interno, di godere del suggestivo panorama sull’ampio paesaggio che si apre verso occidente e verso la pianura.

…LA MEMORIA DI IERI

storia del castello - navata

…LO SGUARDO DI OGGI

racconti - navata oggi


CHIOSTRO

Pavimento in cotto fiorentino, siepe con giardino all’italiana. Il chiostro testimonia racconti della presenza dei monaci carmelitani calzanti e delle famiglie che si sono succedute nel possesso del luogo.

storia del castello - chiostro

storia del castello - chiostro


SALA AFFRESCHI

Ancora oggi l’ambiente conserva la riservatezza della sua antica destinazione, consentendo un soggiorno confortevole e ricco di intimità.

E’ una sala lunga e stretta con soffitto dalle volte a crociera. Secondo la storia del Castello si trattava di uno spazio intimo e riservato per gli antichi monaci come luogo della mensa, dedicato non solo ai pasti, ma anche alla lettura e al dialogo.

storia del castello - affreschi


CAPPELLA FERRARI

All’interno del Castello è presente una cappella decorata con affreschi di rara bellezza dal pittore milanese Federico Ferrari, in collaborazione con il quadraturista Bernardo Brignoli.

Opera della Scuola Fantoniana è l’Altare in marmi policromi (sec. XVIII) che si vede al centro della cappella. Per ottima qualità dei materiali impiegati e raffinatezza d’esecuzione, il manufatto è un preziosissimo esemplare della scultura settecentesca e è dotato al centro del paliotto di un delicato basso rilievo in marmo bianco. Un piccolo capolavoro!

storia del castello - chiesina


I NOSTRI RACCONTI DEL PASSATO…LE VOSTRE STORIE DI OGGI!

 Mille anni di storia… svelati tra residenza, monastero, di nuovo residenza, oggi espressione di Emozione… cedono all’ospite di passaggio, attraverso scintille di istanti, sogni indelebili e magie da raccontare per sempre…

racconti Castello degli Angeli oggi

Il fascino della storia del Castello vive ancora oggi per voi, ospiti e protagonisti di una dimora antica, luogo ideale dove lasciarsi trasportare dalla fantasia immersi in un’atmosfera senza tempo.

Lo staff del Castello, custode temporale della sua storia e delle sue emozioni, condivide i valori di attenzione, ricerca del benessere e cura dell’ospite, per rendere la vostra esperienza al Castello indimenticabile.

La strada di accesso al Castello vi trasmetterà un’immediata sensazione di distanza dalla quotidianità verso un viaggio di sospensione, dedicato a se stessi. Le sale e il chiostro, carichi della storia delle persone che li hanno vissuti, vi dedicheranno oggi emozioni e suggestioni autentiche. Nei parchi l’incanto della natura evocherà distensione e benessere, il maestoso Cedro bicentenario abbraccerà voi nuovi ospiti donandovi sicurezza e rifugio.

Per maggiori informazioni contattateci a info@castellodegliangeli.com o telefonicamente +39 035951056


La tua risposta